Ogni abitazione richiede periodicamente dei controlli sullo stato della struttura e, di tanto in tanto, anche un piccolo ritocco. Questo può comportare la riparazione o sostituzione di qualche elemento logorato dall'uso o dal tempo o anche qualche ritinteggiatura di pareti, porzioni di esse o altri componenti. Per effettuare quest'ultima operazione, è necessario tuttavia saper scegliere bene sia la vernice che i pennelli più adatti. Questi materiali si possono trovare in qualsiasi ferramenta a Roma o altrove, come ad esempio Tecnoferr nella Capitale.

Se non si chiama un professionista con esperienza nel pitturare e ritinteggiare, per gli amanti del bricolage e del "fai da te" non sempre è facile sapere trovare e individuare il pennello giusto per il tipo di lavoro da svolgere. Ci si può far aiutare sia da qualche amico o parente che ha già svolto questo genere di attività e sia direttamente dagli addetti in ferramenta, solitamente ottimi consiglieri. Comunque, è sempre bene conoscere quali tipi di pennelli per pittura si possono trovare in commercio.

Rulli e pennellesse, velocità ed ampiezza

Questo tipo di attrezzi è consigliabile e soprattutto necessario quando si devono pitturare grandi spazi, pareti ed anche soffitti. Il rullo è composto generalmente in materiale plastico, a cui si abbina un rivestimento in spugna o velluto. La sua conformazione permette di stendere considerevoli quantità di vernice o pittura e in poco tempo. Alcuni rulli posseggono anche impugnatura telescopica, che aiuta nel pitturare i soffitti. Alternativo al rullo è la pennellessa, che consente anch'essa di tinteggiare pareti più o meno ampie. Di questa, esistono in commercio varie misure.

Pennelli piatti e rotondi, accuratezza e precisione

Se si devono invece tinteggiare piccole porzioni di pareti o altri elementi, sono maggiormente adatti dei pennelli di forma piatta o rotonda. I primi presentano un manico generalmente largo e piatto appunto, con parte delle setole racchiuse in una striscia metallica, e sono utili per laccare o pitturare porte o piani lisci. I pennelli rotondi, di cui esistono diverse tipologie e dimensioni, evidenziano un manico generalmente conico e sono più adatti invece a finestre o angoli di pareti.

Pennelli per sverniciare e a manico lungo, flessibilità e adattabilità

I primi sono utilissimi quando una parete o degli infissi o altri elementi non necessitino soltanto di una levigatura prima della tinteggiatura, ma anche della rimozione della vecchia vernice. Questo genere di attrezzo possiede un manico solitamente in plastica e setole dure e resistenti a vari tipi di prodotti, anche particolarmente aggressivi. La seconda tipologia di pennelli, invece, presenta un'impugnatura più lunga e la testa leggermente piegata, per raggiungere con facilità spigoli o spazi angusti o ridotti. Sono adatti quindi a piccole pareti, soffitti, telai di finestre o altri infissi.  

Quando pensiamo a Roma la nostra mente va alle piazze, agli obelischi, ai negozi, ai Musei Vaticani e ai bus a due piani per visitare le principali tappe della capitale, ma non tutti sanno che tra i luoghi più belli e interessanti da vedere c’è anche il Museo Nazionale Romano, un museo archeologico che raccoglie la storia dell’epoca antica tra il V secolo a.C. e il III secolo d.C.. Qui sono stati raccolti, dopo la sua istituzione del 1889, tutti i reperti archeologici che emergevano durante i lavori urbanistici effettuati nella città.

Quante volte avremmo voluto mollare tutto e andare in vacanza? Quante volte abbiamo sognato di passeggiare lungo la battigia o percorrere silenziosi sentieri montani? Per non parlare dei soggiorni termali… Ecco arriva un momento nella propria vita in cui, se il portafoglio e la salute lo permettono, si può dare adito a tutti questi sogni nel cassetto. Questo è il caso, secondo le più recenti statistiche, degli over sessanta che vogliono godersi la pensione, dopo una vita di lavoro e sacrifici; quelli della terza età che, quando hanno una buona salute e se hanno molto tempo a disposizione, allora fanno le valigie e partono. La destinazione? C’è solo l’imbarazzo della scelta: all’estero, in Italia, nelle tranquille località di mare o montane oppure nelle capitali.

Roma, la città eterna, è il luogo per antonomasia del romanticismo, luogo ideale per le molte coppie che decidono di visitare la città che pullula di posti romantici. Anche se molti abitanti la odiano per il caos, il traffico e il tran tran quotidiano, chi la vive per pochi giorni rimane avvolto dal suo fascino. Per un weekend a due, la capitale è puntellata di luoghi romantici, scorci suggestivi e panorami mozzafiato. Chi va a Roma per la prima volta ha delle tappe obbligate da fare, ecco allora qualche consiglio per apprezzare la capitale non solo da turisti mordi e fuggi, ma da coppia innamorata in cerca di emozioni e serenità:

Mancano davvero pochi giorni al 31 dicembre e ovunque i preparativi fervono. Per gli ultimi indecisi, per chi ancora non ha avuto il tempo di scegliere dove festeggiare la notte di San Silvestro, ecco 5 luoghi magici in cui poter trascorrere l’ultima notte dell’anno.