Vediamo dunque una serie di siti in grado di dare molte informazioni, utili non solo per l'acquisto ma anche per conoscere tutti i dettagli “normativi” legati a questi veicoli.


Cubo Auto

Uno dei motori di ricerca più evoluti è Cubo Auto. Si tratta di un portale in cui trovare annunci di chi, a Roma e provincia, mette in vendita auto d'epoca: ogni giorno si possono trovare nuove offerte, dalle mitiche 500 degli anni '70 ai modelli più eleganti e pregiati. La ricerca è molto semplice e può essere effettuata per anno di prima immatricolazione, modello, marca e prezzo.

Carrozzeriamaraga



Se avete acquistato un modello storico e avete bisogno di riparazioni, potete rivolgervi alla Carrozzeria Maraga. La carrozzeria infatti si occupa di restaurare ogni tipo di modello di auto d'epoca, straniero o italiano che sia, effettuando lavori raffinati in grado di ripristinare ogni elemento ai livelli dell'originale. Maraga interviene su qualsiasi elemento dell'auto d'epoca, dalla carrozzeria all'impianto elettrico, dalla meccanica alla verniciatura, sfruttando esclusivamente pezzi di ricambio originali e garantiti.

Carrozzeria delle medaglie d'oro

Un'altra carrozzeria utile è l'autocarrozzeria Medaglie d'oro, a pochi metri da San Pietro. La carrozzeria si occupa in particolare di restauro macchine d'epoca, attraverso la sostituzione e la riparazione delle parti del veicolo interessate. Pezzi di ricambio rigorosamente originali o comunque fedeli ai ricambi dell'epoca. Fra i servizi più utili, la carrozzeria offre la verniciatura dell'auto, la sostituzione dei cristalli e altri interventi sulla carrozzeria.

In particolare, i modelli su cui lavora nella maggior parte dei casi sono modelli Fiat, Alfa Romeo e Lancia; vengono comunque presi in considerazione anche veicoli di case automobilistiche straniere.

Romana Restauri

E’ una ditta specializzata in riparazione di auto d’epoca e vintage private ma non solo, offrono anche il noleggio per eventi speciali. Qui è possibile effettuare sia restauro completo sia uno parziale dell’auto. I servizi effettuati nel primo caso sono paragonabili ad un restauro totale a partire dallo smontaggio e pulizia delle piccole parti. Viene effettuata l’eliminazione della ruggine, utilizzato un prodotto epossidico di protezione e viene preparata alla verniciatura. Altri servizi sono: ripristino degli interni e delle parti meccaniche.
Se, invece, occorre solo un piccolo ritocco si può chiedere il restauro parziale che dona un aspetto totalmente nuovo. Gli interventi effettuati possono riguardare l’eliminazione dei segni di usura, come la ruggine o la sostituzione di parti danneggiate.
In linea generale, questa ditta tende a effettuare un restauro conservativo in modo da non stravolgere l’immagine originale dell’auto.

Scelta e restauro

Chi non possiede un veicolo storico e decide di acquistarlo per una passione personale deve tenere in conto che può essere necessario un intervento di restauro. Lo stesso può succedere se si è già in possesso di auto con più di 30 anni ma ancora funzionante. L’obiettivo è di riportare la vettura al suo stato e splendore originale. In ogni caso, è meglio farla ristrutturare da restauratori specializzati in questo settore.
Una volta acquistata l’auto, si deve tenere in considerazione che, per mantenerla in buone condizioni è necessario effettuare una manutenzione continua e potrebbe essere difficile anche trovare i pezzi di ricambio. Nonostante ciò, il lavoro più costoso è il primo restauro approfondito che si effettua per rimetterla a nuovo.
Tutto il procedimento è lungo e deve essere fatto con particolare attenzione, fin dall’inizio. Infatti, prima di intervenire conviene esaminare tutta la vettura e se possibile fare delle foto che possono servire in fase di montaggio.   
Dopodiché si procedo con lo smontaggio dei vari componenti facendo attenzione a non romperli e a non confonderli: per evitare di cambiare un pezzo per un altro, potrebbe essere opportuno procedere ad una loro catalogazione.
Quando l’auto sarà totalmente “nuda”, si può procedere con la restaurazione della carrozzeria, togliendo la vecchia vernice e rimettendone una nuova. Passando agli interni, gli interventi si possono effettuare sulla tappezzeria e sulla capote. Da non tralasciare anche il ripristino degli accessori e le finiture esterne, da fare per ultimi. Infine, si procede con il montaggio.

Pin It